LA SOCIETA' ALMANACCO EVENTI HF ALBO D'ORO GUEST BOOK CONTATTI
2a CATEGORIA
SQUADRA
CAMPIONATO
CLASSIFICA
PRESS
 
 
private

I ragazzi dell'oratorio del Crocifisso di Como fondano la squadra nell'anno 1988 e partecipano al campionato Open a 11 del C.s.i. per la prima volta nella stagione 1988/89, collezionando un ottimo penultimo posto. La squadra si chiamava G.S. Miani. I componenti di spicco erano: Citterio - bomber Gusmeo - Madasi - Quarta - Piluta - Facchini - Luca e Davide Giglia - Barbarini - Gualtiero - Turconi - Cannella - Tato Bianchi - Ghirardelli Claudio - Molteni - Galati - Murgia. I risultati dei primi anni non sono esaltanti sui campi polverosi del Belvedere e di Sagnino, ma fortunatamente la squadra è fondata su una solida amicizia e quindi nemmeno la peggiore delle sconfitte (un 8-0 a Monguzzo) scalfisce questo bellissimo gruppo.

A fine degli anni 90 c'è un netto cambio generazionale e la squadra viene presa in mano da Ghirardelli Claudio e Moreno Giglia che coinvolgono i ragazzi più giovani del Crocifisso come Vergara, Arcara, Magatti allora poco più che sedicenni, trattenendo elementi importanti come Palmieri, Losavio, Cola, Pastore e Lucini. La qualità dell'organico negli anni si è leggermente alzata e i risultati iniziano a migliorare sensibilmente grazie agli innesti anche di Pianca - Corti - Robyghiro - Gasparotti - Marcelli - Zennaro - Nave - Gatti e Zanda.

Nell'estate del 2003 decidiamo di staccarci dal cordone ombelicale della Miani e diventiamo a tutti gli effetti parte integrante della società Albate Calcio. La squadra cambia nome per due volte in giro di due mesi: inizia la stagione come "Ultima Spiaggia" (villaggio in zona Arbatax frequentato da Giglia - Niso - Anzivino - Fattorini) e in corsa si trasforma in "Taverna dell'Orso Bruno" in onore dello sponsor che ci aiuta in quella stagione di transizione. Entrano nel gruppo giocatori importanti come De Falco, Ronchini e Taborelli che da subito portano esperienza e appartenenza.

Dal settembre 2004 inizia la storia che stiamo vivendo tuttora con l'avvento del patron Biagio e dell'Hotel Funicolare. Al termine della prima stagione da HF ci classifichiamo terzi nel girone B e veniamo ripescati in serie A. Al primo anno di serie A ci qualifichiamo per i play off e finiamo l'annata decimi. L'anno successivo miglioriamo il risultato finale cassificandoci al nono posto anche grazie all'apporto dei nuovi Trombetta, Casarico e Giamminola.

Due anni di assestamento in categoria A e innesti importanti come Testa Orazio, Neri, Parisi, Tansini e Di Salvatore consegnano al campionato una squadra più matura e consapevole dei propri mezzi, allenata dal duo Giglia - Ferrario.

La stagione 2007/2008, per certi versi la più bella della nostra storia fino ad oggi,ci consacra per la prima volta campioni provinciali degli Open a 11 con una rimonta straordinaria sul Pontelambro; una vittoria per 2-4 all'ultima giornata proprio in casa della capolista ci regala il titolo davanti a un pubblico numeroso e molto caloroso.I regionali ci sorprendono forse un pò stanchi dalla rimonta ma la squadra esce comunque a testa alta dalla competizione al secondo turno.
L'anno successivo ,stagione 2008/2009 con i nuovi Festa e Testa Ivano ci ha visto bissare il successo dell'anno precedente con un campionato sempre di vertice e sempre lottato punto a punto prima nel girone con i cugini dell'Albate e poi nei play off con le storiche Grandatese Misinto e Real Sagnino.
Una cavalcata vincente di 28 partite che conferma quanto visto l'anno precendente: l'HF è la squadra da battere.
Nei regionali, complice un pò di sfortuna e qualche errore di troppo dal dischetto, non riusciamo a passare il turno.

Dopo due vittorie consecutive sono in pochi a credere ad un HF vincente per il terzo anno consecutivo.
Le prime partite della stagione 2009/2010 sembrano dare ragione a chi pensava ad una squadra appagata; niente di più sbagliato. Un'ottima serie positiva nel girone di ritorno ci proietta in testa alla classifica alla fine del campionato regolare, ma iniziamo i playoff con un gap difficile da colmare nei confronti della capolista. Difficile ma non impossibile; un'altra rimonta pazzesca ci porta a giocare uno spareggio a Montesolaro contro il Misinto. Al termine di una partita combattutissima l'HF è campione per il terzo anno consecutivo. Ancora una volta, nel caldo torrido di Milano, i calci di rigore ci sono poi fatali nella prima fase regionale.

La nuova stagione, 2010/2011, parte con una nuova regìa. Dopo tre anni di successi, Moreno Giglia allenerà la Juniores Regionale dell'Albate Calcio; Ferrario prende in mano le redini della squadra insieme a Ronchini. I nuovi arrivi Oliva, LoSavio Marco, Troiano, Noseda, Agnese, Taborelli E., il momentaneo stop di alcune pedine fondamentali (De Falco, Zanda, Ronchini, Pianca) e il cambio di allenatori, fanno partire la squadra con un approccio diverso rispetto agli anni precedenti.

Un gioco più offensivo e spettacolare e forse meno cattiveria fanno registare da una parte bellissime partite e goleade e dall'altra qualche punto di troppo perso negli scontri diretti.

Dopo un campionato e dei playoff di altissimo livel- lo l'HF si deve arrendere ad un Real Sagnino quasi irresistibile e si piazza al secondo posto centrando ancora una volta l'obiettivo Regionali.
L'ennesima soddisfazione per i ragazzi in giallonero che affrontano i regionali sperando di passare il primo turno, cosa che non riesce dal 2008. Ancora alcuni errori dal dischetto mettono la parole fine ad una stagione durissima, dalla quale usciamo stanchi e orgogliosi.

Siamo così arrivati ad oggi , alla decisione unanime di passare in Terza Categoria FIGC. Una scelta dif-ficile per una squadra non più di ragazzini. Altri avrebbero avrebbe potuto gettare la spugna, noi invece rilanciamo. Una nuova avventura, per noi e per chi forse verrà dopo di noi. Una squadra di amici, ragazzi cresciuti insieme e altri arrivati e mai più andati via, e altri ancora che ci seguono da lontano.
Mille cose da raccontare e altre diecimila di cui ridere. E abbiamo ancora voglia di giocare, di rimetterci in gioco per l'ennesima volta, di giocarci ancora uno spareggio all'ultima di campionato, di sbagliare un rigore e di fare le grigliate in 70 persone.

E lo faremo, con lo stesso spirito, in Terza Categoria.
Nessuno ha fatto un passo indietro, tutti presenti.

Perchè, come recita una nostra maglietta, "Siamo l'HF, fino in fondo sempre e comunque".


 

 

 
CSI OPEN a 11
SQUADRA
CAMPIONATO
CLASSIFICA
PRESS
CONVOCAZIONI
 
 
 
 
 

A.S.D. HF Calcio - info@hfcalcio.it - C.F. e P.IVA: 03338540135
promozioni 2016-17 promozioni 2017-18